GHETTO PEOPLE

 Il ghetto è la zona più malfamata della città, quella da evitare a tutti costi, quella abitata da persone brutte, che fanno paura.
Se la maggior parte dei problemi di criminalità provengono dal ghetto, la causa non è da vedere nella cattiveria dei suoi abitanti, ma nella loro condizione di vita, nell’emarginazione e nella conseguente difficoltà, se non impossibilità, di vivere in altre maniere.

Per molti, infatti, l’accesso al lavoro o alla casa è negato in partenza dalla condizione di clandestinità o di estrema povertà: in questo scenario, sovente, le uniche occasioni di procacciarsi un guadagno vengono offerte dal mercato economico illegale alla continua ricerca di mano d’opera usa e getta.
Per risolvere i problemi, è dal ghetto che bisogna partire – non con misure repressive e violenza, ma offrendo alternative, non solo pratiche ma anche di visione del mondo, modo di vivere e affrontare insieme le difficoltà.

Ghetto People nasce nei quartieri del centro storico genovese malvisti dall’opinione pubblica e dai media (pré, vigne, maddalena, via del campo) e si propone di essere per tutti i suoi abitanti, a prescindere dal colore della loro pelle, alternativa reale e concreta al razzismo dilagante, non solo quello manifesto della repressione in divisa, sgombri e manganello, ma anche quello subdolo e buonista dell’assistenzialismo coatto.

Vogliamo creare un luogo in cui chiunque possa agire in prima persona nel proporre attività e iniziative, uno spazio che mantenga viva la voglia dei ragazzi di vivere una vita degna, emancipata dal contesto contraddittorio e conflittuale in cui viviamo.
Il tentativo è quello di superare schemi mentali – spesso anche sottili e inconsci – di distinzione in base a provenienza e genere.
Non importa da dove veniamo ora viviamo qui e dobbiamo convivere.
La scelta di trarne del bene sta a noi.

Incontriamoci

 

Venerdì 10, alle 19 in piazza Senarega

reggae dancehall vibes love riddim

dj ZOTALLA, SMAEL, LOCK